407089_10201027815641771_987493528_n

Inauguro oggi una nuova rubrica: Inventare storie. In questo spazio accoglierò i suggerimenti di amici scrittori che, attraverso indicazioni tecniche e orientamenti etici, indicheranno la loro personale via per scrivere una storia. Iniziamo oggi con Simone Ghelli.

Simone Ghelli ha studiato il cinema e per un po’ ha fatto il critico, prima di dedicarsi alla narrativa. È stato tra i fondatori del collettivo Scrittori precari.
Con la raccolta L’ora migliore e altri racconti (Il Foglio, 2011) è stato finalista del Premio Loria 2011. Nel 2013 è stato tra gli autori selezionati per l’antologia Toscani maledetti (Piano B edizioni), curata da Raoul Bruni. Alcuni suoi racconti sono comparsi su riviste e siti letterari vari, tra cui Minima et Moralia, Nazione Indiana, Poetarum Silva e Cadillac Magazine.
Voi, onesti farabutti (CaratteriMobili, 2012) è il suo ultimo libro.

***

1. Scrivi del tempo presente
2. Non avere vergogna della realtà
3. Costruisciti una lingua adeguata
4. Non dimenticarti mai del lettore
5. Sii onesto con te stesso
6. Scrivi dai frammenti dell’Io e da ogni senso
7. Scrivi delle nuove forme di alienazione
8. Scrivi delle tue mappe (il sapere) che non ti portano da nessuna parte
9. Scrivi senza mai dimenticarti di chi ha scritto prima di te.
10. Scrivi perché lo sai fare.

Annunci