received_10215640867843403.jpeg

Ecco la Top Ten del Libraio Scatenato, per amici e lettori speciali.
Non se ne abbiano a male scrittori e case editrici che non sono stati inclusi. Noi scatenati le cose le facciamo col cuore e la schiettezza, ma vi abbiamo letto e amato comunque tanto. Ma dieci posizioni son dieci posizioni e tant’è.

N. B. Chiunque legga questo articolo è tenuto a seguire almeno un consiglio, ed è obbligato a comprare, regalare e leggere almeno uno di questi titoli, altrimenti si preannuncia un 2018 di Merda. Purtroppo il momento Maledizione non lo controllo io, volontariamente. Ehi, ragazzi, avanti, vi ho avvisato. Quello coglie e basta!

received_10215640867643398.jpeg

N.1  Mio padre la Rivoluzione di Davide Orecchio, minimum fax, pp.313, € 18

N.2  Nelle Terre di nessuno di Chris Offutt, trad. di Roberto Serrai, minimum fax, pp. 256, € 17.

N.3  American Dust di Richard Brautigan, trad. di Luca Briasco, minimum fax, pp. 129, € 16

N.4  L’ospite d’onore di Joy Williams, trad. di S. Reggiani, L. Taiuti, edizioni Black Coffee, pp. 730, € 18

N.5  Paradisi minori di Megan Mayhew Bergman, trad. di Gioia Guerzoni, NNE, pp. 240, € 15,30.

N.6 Canzone d’amore da un tempo difficile di Ronald M. Schernikau, trad. di Stefano Jorio, L’orma editore, pp. 115, € 11

N.7 Il Passato di Alan Pauls, trad. di Tiziana Gibilisco, SUR, pp. 599, € 20

N.8 Vita e morte delle aragoste di Nicola H. Cosentino, Voland, pp. 144, € 15

N.9 Picnic sul ghiaccio di Andrei Kurkov, trad. di Russo Rosa Mauro, Keller, pp. 288, € 17

N.10 Nonnitudine di Fulvio Ervas, Marcos y Marcos, pp. 256, € 18

Restano fuori dalla Top Ten perché in questo 2017 li ho amati così tanto visceralmente da aver perduto ogni oggettivo giudizio: Ho sposato mia nonna di Tito Pioli e Grande Era Onirica di Marta Zura-Puntaroni.

Premio rivelazione ex aequo per Sandro Campani  e il suo Giro del miele (alla prima lettura mi aveva lasciato indifferente e chiedo venia; riletto in novembre, ne ho scoperto la sua grandezza) e Michele Cocchi e La casa dei bambini (scrive dannatamente bene il Cocchi!).

Premio specialissimo a Flavia Piccinni (che ha curato l’edizione) e alla casa editrice Edizioni di Atlantide perché ci vuole davvero Coraggio, tanto Coraggio a pubblicare Il Mondo. Scritti 1920-1965 di Irene Brin.

Post Scriptum: Va da sé che Tutti questi Libri saranno ampiamente consigliati dal Libraio Scatenato per tutto il 2018.