Logo-Rubrica Ritratti dal Calvino.jpg

A partire da dopodomani, le pagine di questo blog ospiteranno la – chiamiamola così – seconda edizione dei Ritratti dal Calvino: una serie di trascinanti e appassionate interviste ad alcuni dei finalisti del Premio Italo Calvino, il più importante tra gli agoni letterari italiani riservati agli autori esordienti.

Ogni intervista sarà condotta dal raffinato gusto e dalla certosina precisione di Ella May, che ringrazio per lo straordinario lavoro che sta dietro al ‘prodotto finito’; così come ringrazio di cuore il Presidente del Premio Italo Calvino, Mario Marchetti, che ha scelto il mio blog come salotto letterario deputato alla rinascita dei Ritratti.

di Ella May

La rubrica Ritratti dal Calvino è nata per caso, come capita spesso con le cose importanti.
Pochi ingredienti di base: la voglia di parlare di buoni libri, l’idea di farlo attraverso le parole degli autori stessi anziché attraverso lo sguardo filtrante del recensore di turno, l’amore per la bellezza sottile e faticosa che contraddistingue l’esordio dei talenti.
Ad impastare il tutto, tante mani volenterose e appassionate, che si sono rese disponibili alla costruzione del progetto.
Le mani sapienti del Premio Italo Calvino (“PIC” per gli amici), che con costanza, entusiasmo e professionalità assoluta hanno selezionato autori e libri.
Le mani agili di Davide Lorenzon, il bravissimo “ritrattista” che ha disegnato con acutezza e simpatia i volti degli intervistati.
Le mani pazienti di Fernando Ambrosi, gentilissimo ospite che, assieme a Davide, ha accolto e supervisionato la rubrica all’interno del blog CartaResistente.
Infine, ma mai ultimi, gli autori, che hanno risposto alle domande dimostrando entusiasmo, impegno e genuina voglia di mettersi in gioco, anche quando la loro opera stava lottando in cerca un editore, o quando la loro vita subiva le prime trasformazioni in seguito alla pubblicazione.
Ne è venuto fuori un qualcosa di vivo e vibrante che mi ha permesso di conoscere persone splendide con cui è stato un piacere vero lavorare e che ringrazio, di cuore.
E adesso ci siamo, sta per partire Ritratti dal Calvino 2.0.
La rubrica cambia casa, si trasferisce sul blog Giacomo Verri Libri, spazio creato ad hoc per chi ama i buoni libri e la buona musica.
Chi meglio di lui, che è stato uno dei finalisti del PIC, per ospitare i dialoghi con gli autori esordienti selezionati dal Premio?
Per le nuove leve sarà un po’ come ritrovare un vecchio compagno di scuola, uno di quelli conosciuti magari soltanto di vista perché hanno frequentato una classe diversa, ma che hanno comunque condiviso lo stesso cortile durante la ricreazione, hanno avuto gli stessi insegnanti e hanno affrontato le stesse paure e le medesime difficoltà.
Sarà un viaggio interessante, ricco di sorprese, profumato dai ricordi di chi l’ha già percorso e dalle speranze di chi lo sta ancora percorrendo. E per me sarà un nuovo piacere assistere a questi incontri, parlando di libri, di emozioni e di sogni.

Pubblicità